Come si cura il glaucoma?

Il glaucoma è sicuramente una patologia oculare importante ma fortunatamente curabile e ben controllabile dalla terapia. Si tratta nella maggior parte dei casi di cure da fare a vita e che devono essere monitorate nel tempo perché ogni paziente può rispondere in modo diverso a valori di pressione oculare anche nella norma.

La terapia difficilmente può migliorare i danni già intervenuti, serve ad evitare ulteriori peggioramenti e consiste in farmaci (colliri o compresse), trattamenti laser ed interventi chirurgici.

La prima scelta terapeutica è di norma con colliri che controllano la pressione oculare con meccanismi diversi a seconda del prodotto: abbassano la produzione di umor acqueo, aumentano il deflusso trabecolare oppure stringono il diametro pupillare (miotici). Possono interferire a livello sistemico per cui è importante segnalare all’oculista  eventuali terapie per il cuore, ipertensione arteriosa così come deve essere fatta presente l’assunzione di antiglaucomatosi al medico curante ecc. Se i colliri non sono sufficienti, può essere necessario aggiungere compresse diuretiche: sono prescritte per brevi periodi e possono dare come effetto collaterale, formicolio alle dita, disturbi gastrointestinali o inappetenza.

Anche i colliri possono causare fastidi come bruciore o arrossamento oculare, annebbiamenti transitori della vista o mal di testa.
Qualora la terapia medica non sia efficace, si può valutare la possibilità di un trattamento laser  o di un intervento chirurgico.

TRATTAMENTI LASER
IRIDOTOMIA YAG LASER: è prevista nei casi di glaucoma ad angolo chiuso, consiste nel praticare un foro nell’iride utilizzando un particolare fascio laser. E’ molto veloce e assolutamente indolore, evita che in caso di dilatazione della pupilla, questa blocchi l’angolo irido-corneale.
TREBECULOPLASTICA ARGON LASER (ALT). Viene utilizzata per il trattamento del glaucoma ad angolo aperto. L’argon laser migliora il funzionamento del filtro di scarico dell’umore acqueo, il trabecolato, allargandone i pori. Si esegue ambulatorialmente ed è sostanzialmente indolore per il paziente.
– TRABECULOPLASTICA LASER SELETTIVA (SLT Selective Laser Trabeculoplasty). E’ l’ultima nata come opzione di trattamento del glaucoma ad angolo aperto: il laser Selecta II emette una serie di impulsi laser brevi che vengono assorbiti dalle cellule pigmentate del trabecolato, le cellule vengono così eliminate e si formano dei micro-canali che aumentano il deflusso. Il vantaggio è che riesce ad essere estremamente localizzato e quindi particolarmente atraumatico per le strutture oculari.

TRATTAMENTO CHIRURGICO
Quando la terapia medica o i trattamenti laser non riescono a mantenere la pressione oculare a valori di sicurezza per il paziente, non vi è altra alternativa all’intervento chirurgico. Vi sono diverse possibilità: alcuni interventi agiscono riducendo la produzione di umor acqueo bruciando i processi ciliari, altri creano delle nuove vie di deflusso attraverso valvole di scarico, altri ancora intervengono modificando il canale del trabecolato o intervento filtrante (trabeculectomia). E’ un intervento spesso associato all’ asportazione di cataratta con impianto di cristallino artificiale, è eseguito in anestesia locale, in regime ambulatoriale cioè senza ricovero. Il chirurgo, sotto controllo microscopico, asporta un pezzetto di tessuto appartenente alla parete dell’occhio e contenente una parte di trabecolato. Il buon funzionamento della via di deflusso è testimoniato da un rigonfiamento della congiuntiva (bozza filtrante) in cui si accumula l’umor acqueo prima di defluire. La bozza può chiudersi con il tempo per fibrosi. Per ridurre la probabilità di questo processo si usano, durante l’intervento, delle sostanze che riducono i processi di cicatrizzazione (antimetaboliti)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloInvio