Le patologie oculari vengono normalmente classificate con criterio topografico, cioè riferendosi alle diverse zone anatomiche che compongono l’occhio.
Le patologie oculari vengono poi suddivise in base al criterio eziologico in alterazioni congenite ed alterazioni acquisite. Queste ultime vengono ulteriormente suddivise in patologie infettive (batteriche,virali,micotiche, parassitarie), patologie vascolari, patologie infiammatorie, patologie traumatiche, patologie degenerative e tumorali. 

  • Patologie delle palpebre. 
  • Patologia dell’apparato lacrimale.
  • Patologia della congiuntiva.
  • Patologia della cornea.
  • Patologia del cristallino.
  • Patologia dell’uvea.
  • Otticopatia glaucomatosa.
  • Patologia della retina.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloInvio