Patologie della Congiuntiva

E’ la protezione dell’occhio vero e proprio ed essendo a contatto con il mondo esterno è la sede più frequente delle forme infiammatorie (congiuntivite) di natura infettiva. Le patologie che la interessano possono essere anche di tipo degenerativo o tumorale ma sono meno frequenti.

Sintomi L’aspetto estetico più evidente è l’arrossamento a cui si associano secrezione e fastidio. Anche se non è possibile fare una distinzione netta fra una forma e l’altra, elenchiamo di seguito le peculiarità delle forme di congiuntivite più frequenti:

  • Batterica: secrezione biancastra, arrossamento soprattutto nella metà inferiore della congiuntiva, estremamente contagiosa;
  • Virale: tutto la congiuntiva è arrossata, l’occhio è spesso gonfio e dolente, il decorso è molto più lungo, la contagiosità è elevata;
  • Allergica: poca secrezione, soprattutto prurito. Aumenta quando ci si espone agli agenti irritanti (polveri, pollini, ecc). E’ da considerare una forma particolare di congiuntivite allergica, la congiuntivite giganto-papillare che è dovuta alle lenti a contatto: il sintomo è il prurito, senso di corpo estraneo, secrezione filamentosa e conseguente difficoltà all’uso di lenti a contatto);
  • Attinica: colpisce le persone che si espongono a radiazioni UV come lettini abbronzanti o saldatori, ha la caratteristica di essere particolarmente fastidiosa.

Le patologie degenerative della congiuntiva comprendono:

  • Pinguecola è un rilievo di colore giallastro nella zona più esposta dell’occhio. Può irritarsi (freddo, vento ecc) e quindi arrossarsi, è sostanzialmente innocua.
  • Pterigio simile alla pinguecola è però degenerativo e può invadere la cornea creando disturbi alla visione (astigmatismo, opacità).
  • Cisti da ritenzione abbastanza frequenti, sono degli accumuli di siero assolutamente non pericolosi

Le forme tumorali (melanoma della congiuntiva, carcinoma congiuntivele delle ghiandole sebacee, linfoma congiuntivele) sono relativamente rari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloInvio